top of page

Thu, Jun 30

|

Casa della Capra

Mostra SCAMBIO Art Residency - Jessica Cecil-Wright

Ti invitiamo a conoscere le creazioni dell'artista Jessica Cecil-Wright, realizzate durante il programma SCAMBIO Art Residency.

Mostra SCAMBIO Art Residency - Jessica Cecil-Wright
Mostra SCAMBIO Art Residency - Jessica Cecil-Wright

Orario & Sede

Jun 30, 2022, 6:00 PM

Casa della Capra, Via Pallanza, 25, Mergozzo, VB, Italia

Programma

BIO

IT

Nata nella calura dell'estate del 1976, sono cresciuta nella bellissima Cornovaglia. Correrendo selvaggia e libera in una fattoria con mia sorella, dove non c'erano regole. Nascoste nelle profondità di una cassettiera da qualche parte, giacciono infiniti disegni dei miei primi giorni da bambina. Portavo un blocco e disegnavo chiunque mi fosse imbattuto...

All'età di 7 anni ho incontrato la mia prima grande insegnante Janet, che mi ha ispirata attraverso l'arte della prospettiva. A 18 anni, il mio desiderio di imparare a "disegnare" correttamente e intraprendere una carriera nelle belle arti, mi ha portato a Firenze, in Italia, dove ho studiato per 2 anni presso l'atelier di Charles Cecil. Questo era uno studio devoto e serio. Non mi è stato permesso di toccare il colore per un anno. Sono tornata con fiducia nella mia capacità di dipingere ritratti accademici realistici, ma conservando comunque il mio bagliore individuale e la mia passione per il colore.

“Avendo dipinto vari ritratti nel corso degli anni, ho acquisito una comprensione più profonda del volto umano e dello spirito umano. La mia missione è trovare e ritrarre la grazia e la bellezza che si estende molto più in profondità della pelle del viso di una persona".

Il lavoro sul colore si sovrappone ai ritratti nella mia comprensione del colore, nell'osservazione sensibile e nel coraggio di mettere i colori uno accanto all'altro con tale certezza. Pochissime delle composizioni sono rappresentative in alcun modo. Questi dipinti sono inevitabilmente quasi del tutto astratti. I dipinti sono formati in mesi e anni di domande e osservazioni sensibili e un occhio sempre perfezionista e analitico. Il risultato di ciascuno è nella mia mente ben prima ancora di iniziare. Ci vogliono inevitabili tormenti e sforzi per ottenere il risultato desiderato. Quando possibile, lavoro dalla vita, in "plein air", insistendo sul fatto che la luce e l'atmosfera mutevoli influiscono su tutto ciò che riguarda il processo dal pennello alla carta. L'atmosfera e la luce sono fondamentali: il modo in cui la luce può cadere casualmente, anche su un vecchio macinapepe arrugginito sul tavolo della cucina! – anche in quella composizione c'è una tale sottile armonia e perfezione.

EN

Born in the heat of the summer of 1976, I was raised in beautiful  Cornwall. Running wild and free on a farm with my sister where there  were no rules.  Hidden in the depths of a chest of drawers somewhere,  lie endless drawings from my earliest days as a child. I carried a pad  and drew anyone I came across…

At the age of 7, I encountered my first great teacher Janet, who inspired me through the art of perspective.

At 18, my desire to learn to properly ‘draw’ and pursue a career in  fine art, led me to Florence, Italy, where I studied for 2 years at  Charles Cecil’s atelier. This was devoted and serious study. I was not  allowed to touch colour for a year.

I returned with confidence in my ability to paint life-like academic  portraits, but still retaining my individual flare and passion for  colour.

“Having painted various portraits over the years, I have gained a  deeper understanding of the human face and human spirit. My mission is  to find and portray the grace and beauty that extends much deeper than  the skin on a person’s face.”

The colour work overlaps with the portraits in my understanding of  colour, sensitive observation, and the courage to put colours next to  each other with such certainty. Very few of the compositions are  representational in any way. These paintings inevitably are almost  entirely abstract.

The paintings are formed over months and years of questioning and  sensitive observations, and an ever perfectionist and anyalytical eye.  The result of each is in my mind’s eye well before even starting. It  takes inevitable torment and effort to acheive the desired outcome.  Whenever possible, I work from life, in ‘plein air’, insisting that the  changeable light and atmosphere affect everything about the process of  brush to paper.

The atmosphere and light are key – the way light can casually fall,  even over just a rusty old pepper mill on the kitchen table! – even in  that composition there is such subtle harmony and perfection.

Costo €0

Dalle 18:00 alle 19:00 si offrirà un calice di prosecco ai presenti.

Il ristorante sarà regolamente aperto al pubblico. Prenota il tuo tavolo al 0323 060865.

Condividi questo evento

bottom of page